Francis Chichester - grandinavigatori

Vai ai contenuti

Menu principale:

Francis Chichester

I grandi navigatori
Gypsy Moth IV
Francis Chichester
Nato nel Devon, figlio di un pastore anglicano, a 18 anni emigra in Nuova Zelanda, dove ottiene il brevetto di pilota e intanto, nello spazio di 10 anni, crea una prospera azienda nel settore minerario, del legno e delle costruzioni.
A causa delle enormi perdite subite dopo la Grande depressione, è costretto a ritornare in Inghilterra nel 1929.
Acquista un aereo de Havilland DH.60 Moth, con cui prevede di volare indietro fino alla Nuova Zelanda, battendo il record di trasvolata in solitaria dall'Inghilterra all'Australia, che appartiene a Bert Hinkler.
Il record gli sfugge a causa di problemi meccanici, ma compie l'impresa in 41 giorni.

Durante la Seconda guerra mondiale serve le forze armate di Sua Maestà come esperto di navigazione.
Scrive un manuale di navigazione aerea che aiuta i piloti d'aerei monoposto a trovare la rotta sopra l'Europa e poi la via di casa, basata su delle tabelle, ancora in uso oggigiorno, che si possono usare facilmente tenendole sulle ginocchia.
Alla fine della guerra decide di restare in Gran Bretagna e acquista dalla Royal Air Force 15.000 mappe che avanzavano allo Stato Maggiore Aereo creando una redditizia ditta per la produzione di mappe e strumenti di geodesia.
de Havilland DH.60 Moth,
Nel 1958 a Chichester viene diagnosticato un carcinoma polmonare. Sheila, la sua futura moglie, lo mette a dieta vegetariana e in certi sensi macrobiotica, e il cancro recede.
Nel frattempo gli interessi di Chichester si trasferiscono al mare.
Organizza la prima regata transatlantica in solitario nel 1960, e la vince a bordo del Gypsy Moth III.
Alla seconda edizione del 1964 arriva secondo.
Come i suoi aerei, anche tutte le sue barche si chiameranno Gypsy Moth, che letteralmente significa ‘falena zingara'.
Gypsy Moth III
Ma la vera avventura di Chichester arriva grazie al Gypsy Moth IV, una barca che è entrata nella storia.
L'impresa gli merita il titolo di ‘Sir'.
Per la cerimonia la Regina Elisabetta II usa la spada usata dalla sua illustre omonima diversi secoli prima per nominare cavaliere un altro Francis, il famoso Drake, primo inglese a circumnavigare il globo.

Gypsy Moth IV
Alla morte di Chichester, dopo molti anni dalla diagnosi di tumore ad un polmone, il Gypsy Moth IV viene donato alla città di Londra,
Nel 2005 la barca viene restaurata a fondo e parte per un giro del Mondo organizzato per scopi benefici.
La barca finisce sul corallo di un atollo del Pacifico, ma la carena di acciaio resiste, la barca viene nuovamente restaurata e completa la sua circumnavigazione. Gypsy Moth IV torna a Plymouth e approda, accompagnata da una immensa scia di barche al seguito, al West Hoe Pier il 28 maggio del 2007, esattamente 40 anni dopo la sua prima circumnavigazione.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu