J.Cook, gli esordi - grandinavigatori

Vai ai contenuti

Menu principale:

J.Cook, gli esordi

I grandi navigatori > James Cook
James_cook
Cook nacque nel villaggio di Marton, nella Contea dello Yorkshire, oggi sobborgo della città di Middlesbrough, secondo di 8 figli di James Cook.  
Nel 1736, la sua famiglia si trasferì presso la fattoria di Airey Holme a Great Ayton, dove il datore di lavoro di suo padre (bracciante agricolo), Thomas Skottowe pagò le rette per al sua scuola (oggi museo). Nel 1741, dopo cinque anni di scuole elementari, iniziò a lavorare per il padre, ora sovrintendente della fattoria.

Per hobby, usava scalare una vicina collina, Roseberry Topping,
godendosi l'opportunità di avere dei momenti di solitudine. Nel 1745, all'età di sedici anni, Cook si trasferì a 32 km a nord nel villaggio di pescatori di Staithes per iniziare l'apprendistato come garzone di bottega del droghiere e merciaio William Sanderson.
Dopo diciotto mesi, non sentendosi adatto al lavoro del bottegaio, Cook si trasferì presso la vicina cittadina portuale di Whitby per essere presentato ad amici di John ed Henry Walker.

Cook fu assunto come apprendista della marina mercantile
nella loro piccola flotta di navi carboniere impegnate lungo la costa inglese.
Completato il suo apprendistato triennale, Cook iniziò a lavorare su navi mercantili nel Mar Baltico. Salì rapidamente la scala gerarchica della marina mercantile, iniziando nel 1752 con la sua promozione a Secondo Capo e nel 1755 gli fu offerto il comando dello stesso vascello.

In un momento in cui l'Inghilterra si stava riarmando per quella che sarebbe diventata nota come la Guerra dei Sette Anni, nonostante sapesse che avrebbe dovuto partire dal gradino più basso della scala gerarchica navale, Cook
si arruolò nella Royal Navy a Wapping il 7 giugno 1755.

Roseberry Topping
Roseberry Topping
Whitby
Whitby

Il primo imbarco di Cook fu sulla nave HMS Eagle.
In ottobre del 1755 con la Eagle  prese parte alla cattura, di una nave da guerra francese e all'affondamento di un'altra, azioni per le quali venne promosso al grado di Nostromo.
Il suo primo comando temporaneo lo ebbe nel marzo del 1756, allorché divenne per breve tempo Comandante del Cruizer, un piccolo cutter al seguito della Eagle.
Nel giugno 1757 Cook superò i suoi esami da Sottotenente presso la Trinity Housea Deptford, ottenendo il diritto di navigare su una nave della Flotta reale. Si imbarcò quindi sulla

fregata HMS Solebay come Sottotenente di Vascello
agli ordini del Comandante Robert Craig. Durante questo periodo, egli servì nel corso di svariate azioni minori in prossimità delle Isole Britanniche.
HMS Solebay
HMS Solebay

Durante la guerra dei sette anni, fu al servizio in Nord America sulla Pembroke, vascello della Royal Navy, in qualità di mastro (marinaio provetto e specialista di navigazione). Nel 1758 prese parte all'assalto anfibio che consentì la presa della fortezza di Louisbourg dai francesi. Cook successivamente partecipò nel 1759 all'assedio della città di Quebec prima della battaglia sulle pianure di Abraham.
Mostrò un grande talento nella topografia e nella cartografia,
tracciando le mappe di imbocco del fiume di San Lorenzo durante l'assedio, consentendo al generale Wolfe di effettuare il famoso attacco a sorpresa sulle pianure di Abraham.
L'abilità nella topografia di Cook venne sfruttata durante gli anni sessanta del 1700 per tracciare le mappe della costa frastagliata dell'isola di Terranova. La grande abilità nella pratica topografica, attirarò su di lui l'attenzione dell'ammiragliato e della Royal Society in un momento cruciale anche in vista delle scoperte britanniche d'oltremare.
Dal suo canto Cook ebbe a scrivere che era sua intenzione di andare non soltanto:
".. al di là di dove chiunque è andato prima,
fin dove è possibile per un uomo andare".

Mappa di Terranova disegnata da James Cook nel 1775
Terranova 1775
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu